0
0
0
s2smodern

Parma 1913 Fabio Lauria in conferenza stampaIl Parma col cuore, quello che ci teneva, è stato (almeno in parte) accantonato con una esecrabile volgarità di fondo. Ad un certo punto una dirigenza tutta "biologica" e neovirginale ha gettato la maschera: vogliono i risultati, e per ottenerli non sono disposti a grandi concessioni emotive.

Se questo rappresenti la città o le promesse fatte all'ambiente (vedi Sandro Melli) in sede di presentazione del Parma Calcio 1913 è materia di discussione, resta il fatto che alcuni dei protagonisti di una cavalcata appassionante e praticamente priva di pecche sono stati accantonati dalla sera alla mattina, e senza troppe smancerie. In qualche caso, horribile visu spectaculum fuit, dopo l'ultimo allenamento e con la convinzione di aver trovato una famiglia (vedi il vice di Gigi Apolloni).
Uno di quelli cui i tifosi si sono maggiormente affezionati è di certo Fabio Lauria. Autore di un gol da cineteca contro il Romagna Centro, al 90' e marcatissimo, l'attaccante campano si è più in generale distinto per una grande educazione e abnegazione, caratteristiche che l'hanno portato ad essere un giocatore simbolo del “calcio biologico” a lungo predicato.
Non una parola da parte del club crociato (uno striminzito video del gol più spettacolare e poco altro), ad informare il pubblico parmigiano del suo addio (ormai ampiamente prevedibile) è il sito del Campodarsego , squadra dell'entroterra veneto che con Lauria ha raggiunto l'accordo : “il Campodarsego Calcio 1974 – vi si legge - è lieto di annunciare di aver raggiunto l’accordo per la prossima stagione con l’attaccante, classe 1986, Fabio Lauria. L’ex giocatore del Parma vestirà la maglia del Campodarsego nella prossima stagione agonistica”.
Al giocatore partenopeo va il nostro “in bocca al lupo” ed un sentito "grazie!" per ciò che ha dato e per la silenziosa lezione di buona educazione impartita ai vertici del Parma Calcio 1913. Costoro, per l'aria che comincia a tirare, devo pregare Nostro Signore di azzeccare le scelte e portare a casa i risultati, altrimenti è palese che un “complimenti vivissimi, banda di nador” gli arriverà da più parti. Da noi certamente.

Sostieni Rossoparma con una donazione